Rifugi per Animali da reddito. Un fenomeno in crescita anche in Puglia.

Rifugi per Animali da reddito. Un fenomeno in crescita anche in Puglia.

Rifugi per Animali da reddito. Un fenomeno in crescita anche in Puglia.

 

Il fenomeno dei rifugi per animali da reddito o per meglio dire da ex reddito è in costante crescita su tutto il territorio nazionale. Realtà indipendenti che si sostengono grazie al sacrificio e all’entusiasmo di attiviste e attivisti che mettono in gioco la propria quotidianità per offrire una vita diversa ad animali che hanno sofferto l’industria della carne, del latte o un utilizzo come oggetto anziché come soggetto.

In Italia esiste una rete dei santuari di animali liberi. Si tratta di progetti che si sono messi in rete e si riconoscono in valori e percorsi comuni. Tutti hanno come obiettivo quello di migliorare la relazione tra animali e umani ed educare ad un equilibrio tra diversità di specie.

Quindi non solo recupero, cura e salvaguardia degli animali bensì anche la promozione di una cultura diversa dove ogni soggetto umano o animale abbia dignità di vivere e diritto di essere felice.

Anche in Puglia, queste realtà, seppur con fatica, si fanno strada creando dei progetti che promuovono comunità e cultura.

Oggi parliamo di tre realtà a noi molto care. Una per la verità scoperta recentemente e che sicuramente sosterremo.

Viva la Capra Viva

È un rifugio per animali a conduzione familiare situato nelle campagne della Valle D’Itria. Tra ulivi monumentali e tramonti mozzafiato nasce e cresce il progetto di Madia e Davide, attivisti vegan che da molti anni insieme alla loro famiglia si dedicano alla tutela e salvaguardia di animali da ex reddito, cani, gatti e in generale esseri viventi in difficoltà. La loro famiglia è molto presente sul territorio pugliese ed è promotrice di iniziative volte alla cultura vegan. All’interno del rifugio è possibile trovare tutti gli animali tipici della fattoria che convivono e interagiscono non solo tra di loro, ma anche con gli ospiti umani che li vanno a trovare. Madia ha fatto dell’amore senza frontiere il baluardo della sua attività di volontariato, riuscendo a realizzare inserimenti difficili e proponendo una cultura del pensiero positivo che riversa anche nella sua principale attività lavorativa: la ristorazione. Infatti oltre alla scelta di vita vegan e all’apertura di un rifugio per animali, Madia è un’eccellente chef vegan, organizza catering, percorsi culinari internazionali, e lavora con diverse strutture ricettive della zona proponendo menù vegan e a km zero.

La Fattoria di Nonno Peppino Aps

Si tratta di un rifugio per animali che si trova in provincia di Foggia, nelle campagne del tavoliere pugliese, tra vigneti e campi agricoli. Ancora una volta il progetto nasce dalla voglia di dare dignità e sostegno ad animali in difficoltà. La fattoria di Nonno Peppino ha in Vito e Sara le colonne portanti del progetto che ogni giorno si dedicano agli ospiti del rifugio. Tra gli animali da ex reddito c’è anche un giovane e simpatico toro che ti accoglierà con simpatia e voglia di coccole. La Fattoria di Nonno Peppino è una piccola “non fattoria”, dove tutti gli esseri vivono in armonia e rispetto reciproco. Uno dei punti di forza di questa realtà è la continua voglia di divulgare la scelta vegan, soprattutto ai più piccoli. Infatti, durante l’anno, ci sono molte attività rivolte a giovani in età scolare che possono in questo modo conoscere chi mangiano nel piatto e fare un collegamento che molto spesso arriva tardi, forse troppo tardi. Attività didattiche, eventi culturali, gruppo di acquisto solidale, volontariato e attivismo sono gli ingredienti che fanno da cornice all’indefessa attività quotidiana di cura e benessere degli animali. Inoltre all’interno della proprietà c’è un appezzamento agricolo, alberi da frutto e spazi dedicati ai più piccoli. Non meno importante è nato in collaborazione con Amorum un gruppo di acquisto per i residenti della zona.

A Casa di Zia Valentina

Il rifugio per animali A Casa di Zia Valentina è un progetto di vita vegan e antispecista proprio come le persone che lo abitano e vivono. Valentina fondatrice del progetto vive con il suo compagno Amir alle porte di Bari e ogni giorno si impegnano con una rete di volontari al benessere di molti animali, alcuni anche da ex reddito. Sebbene la struttura si trovi nell’entroterra è possibile ammirare il mare da una piccola altura e il paesaggio ripercorre i tratti tipici della macchia mediterranea pugliese. In questo clima tra il mare e la campagna si estende la Casa di Zia Valentina, che in realtà è molto più di una casa, in quanto ospita cani, gatti, capre, colombi, tortore, galline, galli, pecore, asinello e cavallo (che meriterebbe molte adozioni a distanza a causa della sua patologia). Animali salvati, curati e reimmessi in un circuito virtuoso di comunità antispecista. Cani, gatti, galline, galli, capre, pecore e molti altri animali popolano gli spazi del rifugio e interagiscono sia tra di loro, sia con gli ospiti in maniera molto spigliata ed energica. In effetti una volta entrati in questa struttura non si capisce più davvero chi sia il cane o il gatto o il capretto o l’essere umano. L’empatia e la libertà di essere prendono il sopravvento in un giubilo collettivo. Da poco il rifugio si è aperto ad eventi culturali e di presentazione del progetto.

Progetti come questi hanno bisogno di sostegno costante. Ognuno di noi può autarli con una donazione o partecipando agli eventi o donando il 5×1000 laddove possibile. La terra pugliese è ancora molto ostica rispetto a realtà come queste, quindi è importante che chiunque possa contribuire lo faccia, affinchè volontari e volontarie non si sentino soli in una lotta che non avrà mai fine, fino a quando lo sfruttamento animale non sarà un ricordo.

Ho scelto di non inserire foto o video degli animali che popolano questi meravigliosi rifugi così puoi andare sulla loro pagina e mettere molti like e cuoricini! Buona visione.

Come posso contattare i rifugi per animali, in  Puglia?

Ecco i riferimenti. Ricorda che non è mai possibile presentarsi senza preavviso, bisogna contattare i rifugi e che spesso ci sono giorni prestabiliti per tutelare la quotidianità degli animali e la disponibilità dei volontari e delle famiglie umane che vivono i rifugi stessi.

Viva la Capra Viva

Conto Corrente Bancario: IBAN IT48G0760115900000090888744

A Casa di Zia Valentina

Postepay: 4023 6009 6186 2291
Palanca Valentina
Codice Fiscale
PLNVNT86P56C975D

Conto corrente Bancario: IBAN IT40L3608105138275332875334

Paypal: https://paypal.me/pools/c/8sGdzj792W – ATTENZIONE! Per evitare trattenute paypal, fare la ricarica come “amici e parenti”

 

La Fattoria di Nonno Peppino Aps

TEAMING SOLO 1 EURO AL MESE
https://www.teaming.net/la-fattoria-dinonno-peppino
PAYPAL: https://paypal.me/fattorianonnopeppino?locale.x=it_IT
ATTENZIONE! Per evitare trattenute paypal, fare la ricarica come “amici e parenti”
🐮RICARICA POSTEPAY:
carta nº4023 6009 4870 9433
MRRVTI77E20C514R
intestata a Merra Vito
Conto Corrente Bancario: IBAN IT03X0501804000000016681017
5×1000
Codice fiscale: 90041600710

 

Condividi questo post

Comment (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Consegna con furgone refrigerato gratuita con acquisti superiori ai 100 euro... Cosa aspetti... L'estate è iniziata!