Dal 19 al 20 Ottobre, vieni a trovarci al MiVeg 2019 di Milano | Scopri maggiori dettagli!

Mandorla di Toritto

Richiedi subito il kit "ASSAGGIA LA PUGLIA" di Amorum

Il numero di kit con i campioni assaggio di mandorle è limitato!

Ecco come fare per assaggiare gratuitamente la mandorla sgusciata di Toritto:

  • Se non sei già registrato sul nostro sito, registrati qui (riceverai anche un codice promozionale per uno sconto del 10% che potrai utilizzare per un acquisto sul nostro sito).
  • Dopo la registrazione, ordina il kit “ASSAGGIA LA PUGLIA”, le spese di spedizione sono gratuite e riceverai i campioni assaggio direttamente a casa tua.

Per i corrieri espressi, ci sono zone considerate “disagiate”, in queste zone i costi di spedizione sono più alti e per i clienti che fanno richiesta da questi territori è previsto un piccolo contributo di spedizione. L’elenco delle zone disagiate lo trovi qui (file pdf).

Il kit “ASSAGGIA LA PUGLIA” può essere richiesto solo da utenti privati fino ad esaurimento scorte.


Mandorla Filippo Cea di Toritto

Mandorla di Toritto, diversa dalle altre, un vero e proprio superfood

Ma le mandorle non sono tutte uguali? In questa pagina scoprirai che non è così e soprattutto scoprirai perché la Mandorla di Toritto (presidio Slow Food) è un’eccellenza pugliese.

A ridosso dell’Alta Murgia e al suo interno, nel territorio del comune di Toritto, nel tempo si sono sviluppate colture autoctone (“Antonio De Vito”, “Genco” e “Filippo Cea” – la più diffusa -) dalle caratteristiche organolettiche e nutrizionali superiori. Queste caratteristiche “superiori” sono dovute alla tipologia del territorio murgiano in cui i terreni presentano un sottile strato di terra che si poggia su formazioni rocciose.

La pianta del mandorlo, robusta e resistente, cresce su questi terreni, non ha bisogno di concimi chimici o trattamenti fitosanitari frequenti, “attinge” dalle rocce minerali e oligoelementi e all’interno si sviluppa un alto contenuto di vitamine, proteine, olio e grassi polinsaturi unitamente a una bassissima acidità.

L’unica “pecca” (per i produttori) di questa mandorla è la scarsa resa (20%-30%) rispetto alle più diffuse mandorle estere (55%-60% per le mandorle californiane), questo comporta uno “svantaggio” in termini di prezzo rispetto alle mandorle estere o di altre cultivar nazionali, infatti rispetto alle mandorle estere il prezzo al pubblico dovrebbe essere almeno il doppio.

Il prezzo però non deve essere considerato uno svantaggio se a beneficiarne è la “salute”.

Infatti, le mandorle estere, soprattutto quelle californiane, hanno una resa elevata grazie alle frequenti irrigazioni e trattamenti fitosanitari, questo però comporta un alto contenuto di aflatossine (cancerogene e neurotossiche), per questo motivo nel 2007 la Comunità Europea sospese le importazioni a causa della tossicità per poi riprenderle inspiegabilmente (per consentire nuovamente le importazioni è stato innalzato il livello consentito di aflatossine).


Perché fanno così bene alla salute

Ecco un elenco delle principali proprietà benefiche della Mandorla di Toritto e perché è un superfood:

  1. È un anti-stress naturale e un supporto per il sistema nervoso per via dell’alto contenuto di magnesio;
  2. È ideale per chi segue una dieta perché il suo alto valore nutritivo lo rende ideale come “spezza-fame”;
  3. Contribuisce a tenere a bada la glicemia, proprietà importante per i diabetici e ad abbassare la pressione arteriosa, proprietà importante per gli ipertesi;
  4. Ha un’azione anti-radicali liberi grazie alla presenza dei polifenoli antiossidanti, questa caratteristica è importante per rallentare l’invecchiamento della pelle;
  5. Grazie all’alto contenuto di fibre aiuta il benessere dell’intestino;
  6. L’alto contenuto di olio e acidi grassi polinsaturi (omega 3), è importante per ridurre le malattie cardiache, il colesterolo “cattivo” proteggere dai rischi di ictus ed infarto;
  7. Grazie ai minerali e al calcio presenti contribuisce ad aumentare la densità minerale presente nelle ossa (molto indicata per gli anziani);
  8. È indicata per contrastare l’anemia grazie alla ricchezza in ferro e vitamine del gruppo B;
  9. La presenza di oligomenti e un alto contenuto di proteine, in dosi giornaliere più elevate (40-45g al giorno), è un ottimo aiuto per gli sportivi

25-30 Mandorle al giorno

Consumo quotidiano

Secondo diversi studi di nutrizionisti, il quantitativo giornaliero in grado di apportare tutti i benefici visti in precedenza è di 25-35g al giorno.

In pratica considerando che mediamente una mandorla pesa 1 grammo, da 25 a 35 mandorle al giorno. L’ideale è il consumo della mandorla sgusciata perché la pellicina è molto ricca di sostanze antiossidanti.

Quando consumarle? Come scritto in precedenza, sono un ottimo “spezza-fame” per cui l’ideale è consumarle come spuntino, per esempio a metà mattina o metà pomeriggio.


Richiedi subito il kit "ASSAGGIA LA PUGLIA" di Amorum

Il numero di kit con i campioni assaggio di mandorle è limitato!

Ecco come fare per assaggiare gratuitamente la mandorla sgusciata di Toritto:

  • Se non sei già registrato sul nostro sito, registrati qui (riceverai anche un codice promozionale per uno sconto del 10% che potrai utilizzare per un acquisto sul nostro sito).
  • Dopo la registrazione, ordina il kit “ASSAGGIA LA PUGLIA”, le spese di spedizione sono gratuite e riceverai i campioni assaggio direttamente a casa tua.

Per i corrieri espressi, ci sono zone considerate “disagiate”, in queste zone i costi di spedizione sono più alti e per i clienti che fanno richiesta da questi territori è previsto un piccolo contributo di spedizione. L’elenco delle zone disagiate lo trovi qui (file pdf).

Il kit “ASSAGGIA LA PUGLIA” può essere richiesto solo da utenti privati fino ad esaurimento scorte.

Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello: